ARANCINI di RISO

 

Fare un risotto allo zafferano (secondo alcuni è meglio fare del riso bollito con dello zafferano per renderlo più colloso e poterlo maneggiare meglio).
Fare un ragù di carne (non usate pomodori o passata,arancino ma concentrato di pomodoro in modo da non farlo troppo liquido) con i piselli.
Una volta raffreddato il riso, versatene due cucchiaiate sul palmo della mano, schiacciare in modo che la parete sia abbastanza sottile da contenere il ripieno, mettete un pò di ragù e uno o due pezzi di caciocavallo (se preferite la mozzarella). Lentamente fate la “conchetta” con la mano in modo di dare una forma rotonda e chiudere a polpetta l’arancino, aggiungendo di sopra altro riso. Dare una forma sferica: sembra (dico sembra) che la forma a pera per tradizione sia per gli arancini al formaggio (comunque è più facile farli rotondi). Passare nell’ uovo sbattuto, quindi nel pane grattugiato e friggere nell’ olio bollente. Mangiare caldi.