BENVENUTI

 

Sono un appassionato di cucina, e attraverso questo blog ho intenzione di comunicare con altri "cuochi dilettanti" per scambiare ricette, consigli, e perché no, l'amicizia.
In un momento in cui i giornalisti, senza giornali, conduttori televisivi senza trasmissioni si sono riciclati come scrittori gastronomici senza sapere come si afferra una padella o un coltello e che, nonostante ciò che scalano le vette delle classifiche di vendite di libri, si può sentire una piccola voce come la mia e/o la vostra!
Nella home metterò una ricetta o suggerimenti per una ricetta ogni mese: spero che mi comunichiate impressioni, critiche e le raccomandazioni di cui sopra. Naturalmente, ogni ricetta è stato provato da me!

 

N.B.: le ricette con la @ sono di mia moglie Emi.

                                cucchiaio

 

  

Quando non avremo più buona cucina nel mondo, non avremo più buona letteratura, né intelletto elevato, né riunioni amichevoli, né armonia sociale.

Marie-Antoine Careme

 


 

 

 

 

Cannoli Siciliani

 

Per i gusci. Nella planetaria impastare farina (debole da frolla), tuorlo, olio di semi, zucchero e sale (eventualmente un cucchiaino di cannella o di cacao per dare il colore), aggiungendo un po' per volta il vino bianco, fino a ottenere un impasto morbido; avvolgere l'impasto in pellicola e fare riposare almeno mezzora.

Stendere l'impasto non troppo sottile: io ho usato la macchina Imperia, come per la pasta fresca, al punto 2. Con il coppapasta tagliare dei tondi di 10 cm, avvolgerli intorno al "tubo" per cannoli, spennellare con l'albume la parte di sotto; in assenza di coppapasta, si possono tagliare dei quadrati di circa 9 cm di lato. Friggere i gusci in abbondante olio di semi bollente. Lasciare raffreddare e con cautela staccare i gusci dalla forma.

Per il ripieno..  Impastare la ricotta con lo zucchero e la marsala quindi passarli nel mixer fino a ottenere una crema morbida. Aggiungere frutta candita e gocce di cioccolata e amalgamare bene. riporre in frigorifero.

Al momento del consumo, riempire i cannoli con la crema e decorare. Cospargere di zucchero a velo.

NOTE La ricetta prevede ricotta di pecora, ma per gusti personali uso quella vaccina, ancora più buona e più cremosa la ricotta di bufala. La decorazione prevederebbe un pezzo sottile di buccia d'arancia candita, a volte anche pistacchi tritati dalla parte opposta. Un cucchiaio di aceto rende le "bolle" più numerose.

Per circa 12/15 cannoli

 

FARINA gr. 400  GUSCIO
TUORLO n.
ZUCCHERO cucchiai
OLIO DI SEMI bicchiere  0,5 
VINO BIANCO  bicchiere 
SALE q.b.   
RICOTTA DI PECORA gr.  400  CREMA 
ZUCCHERO gr.  150 
MARSALA SECCO cucchiaini 
ALBUME n. 
CANDITI, GOCCE CIOCCOLATO,ZUCCHERO A VEL q.b.